Cenni biografici
      
Documenti
 
 
 
  
Cronologia tlc
 
Cronologia telegrafo
 
Cronologia telefono
 
Cronologia radio
 
Cronologia TV
 
Cronologia comp.
   
Indice Scienziati
   
Bibliografia
 
 

 
 







Julius Plücker

  
 
   
 Elberfeld 16.06.1801  Bonn 22.05.1868
Studio delle scariche elettriche nei gas rarefatti

 
      
Metematico  e fisico . In fisica le principali ricerche riguardarono la spettroscopia e le scariche elettriche nei gas rarefatti.  Per condurre queste ricerche si avvalse della collaborazione di Geissler  per produrre i tubi a raggi catodici  sotto vuoto. Nel 1858 rileva che in un tubo a raggi catodici  quando la pressione del gas diminuisce aumenta la luminosità prodotta dallo stesso.Nel 1859  scopre che i raggi catodici sono deflessi da campi magnetici.
      

Nel settore fisico i suoi studi principali riguardarono la spettroscopia e le scariche elettriche nei gas rarefatti. Nei suoi studi spettroscopici Pulcker arrivò ad anticipare Robert Bunsen e Gustav R. Kirchhoff nell'affermare che le linee spettrali erano caratteristiche per ogni sostanza chimica , osservò inoltre per primo le tre linee dello spettro dell'idrogeno e affermò che la medesima sostanza può presentare spettri differenti a temperature diverse. Per quanto riguarda lo studio delle scariche elettriche nei gas rarefatti, nei suoi esperimenti Plucker osservò che avvicinando un magnete al tubo di scarica la posizione del bagliore sulle pareti cambiava. Egli ne dedusse perciò che la scarica veniva deviata dai campi magnetici. I suoi esperimenti più importanti furono però quelli che lo portarono ad osservare che la luminescenza che si produceva cambiava a seconda del vuoto che era stato fatto. Abbassando infatti la pressione del gas all'interno del tubo aveva osservato che la luminescenza del tubo diminuiva mentre il vetro opposto al catodo emanava una luce verdastra. Era cioè come se il catodo emettesse qualcosa e questa emissione raggiungesse la parte opposta al catodo.